Borse di studio offerte dal Governo italiano a
CITTADINI STRANIERI E ITALIANI STABILMENTE RESIDENTI ALL'ESTERO
per l'Anno Accademico 1999/2000.

Il Ministero degli Affari Esteri offre annualmente a cittadini stranieri o apolidi, nonché a cittadini italiani stabilmente residenti all'estero (IRE), borse di studio per studi universitari e post-universitari.
Secondo quanto previsto dai rispettivi Protocolli, le borse di studio vengono concesse per seguire:
- Corsi universitari (solo se esplicitamente previsto dal Protocollo Esecutivo);
- Corsi post-universitari (di perfezionamento, master, dottorati, specializzazioni; dalle specializzazioni sono escluse le discipline mediche, Cfr. decreto legislativo 08.08.1991 n.257);
- Corsi singoli (monografici o generici);
- Ricerche (in tutte le discipline, di norma senza obbligo di iscrizione);
- Corsi di lingua e cultura italiana.
Non possono essere concesse borse per l'esclusiva frequenza di corsi presso Istituzioni straniere (università, accademie, biblioteche, scuole di qualsivoglia natura), ancorché ubicate nel territorio italiano, ovvero presso scuole o laboratori privati non riconosciuti dallo Stato.
Specifico riguardo verrà dato ai seguenti settori: linguistico (corsi di lingua italiana), letterario (con particolare riferimento a discipline italianistiche), artistico, scientifico, economico-manageriale, restauro e ricostruzione di monumenti. Per lo studio della lingua italiana, i borsisti possono avvalersi, oltre alle Università degli Studi, delle Università per stranieri di Perugia e di Siena e di altre istituzioni riconosciute dallo Stato. Per il settore artistico possono avvalersi di: Accademie e Conservatori di musica, Accademia Nazionale di S. Cecilia, Accademie di Belle Arti, Istituti del Restauro, Accademie di Danza ed Arte Drammatica, Centro Sperimentale di Cinematografia. Per ricerche ed ogni altro genere di studi è ammessa lčutilizzazione di Università, centri di ricerca, biblioteche, archivi, musei.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Il bando di concorso, contenente tutte le informazioni sul termine di presentazione delle domande, la normativa ed i formulari per la richiesta delle borse di studio dovrà essere richiesto esclusivamente alle Rappresentanze diplomatiche e consolari italiane nei Paesi di origine dei candidati, alle quali dovrà essere presentata la relativa domanda.
La selezione dei candidati sarà effettuata da un comitato misto, composto da rappresentanti italiani e del Paese di origine del candidato, dove è stata presentata la domanda.

REQUISITI NECESSARI

Verranno considerate nulle tutte le candidature non in regola con i seguenti requisiti:

Conoscenza della lingua italiana A parte le borse richieste per la frequenza di corsi di lingua, la conoscenza dell'italiano costituisce titolo imprescindibile. Si ricorda che, salvo limitate eccezioni, presso le Università italiane non sono attivati corsi curriculari in lingua inglese. Potranno quindi essere prese in considerazione proposte di candidati privi di un'adeguata conoscenza della lingua italiana solo se:
relative a ricerche libere (purché la domanda del borsista sia corredata dalla lettera di un docente che si dichiari disponibile a seguire lo studente in altra lingua veicolare);
il corso istituzionale sia preceduto da un corso di lingua di durata idonea a garantire al borsista una sufficiente conoscenza dell'italiano; la durata di tale corso grava sul contingente annuale. in casi particolari (es. Politecnico di Torino, Master in Tecnologia), sono attivati corsi in lingua inglese.

Titoli di Studio Per l'iscrizione ai corsi presso le Università è necessario il diploma finale di studi secondari superiori. Tutti i titoli di studio devono essere provvisti di traduzione in lingua italiana, debitamente certificata da parte della Rappresentanza italiana. Per accedere alle scuole di specializzazione e ai corsi di perfezionamento post-lauream presso le Università italiane è richiesto un titolo accademico corrispondente alla laurea italiana ed altra documentazione da verificare presso l'Istituzione prescelta. Per l'ammissione alla frequenza di Accademie e Conservatori è richiesto un attestato accademico comprovante la conclusione di un ciclo di studi a livello di scuola media superiore. Per l'ammissione ai corsi "singoli" è di norma sufficiente un certificato d'iscrizione rilasciato da una Università straniera, con allegata traduzione dichiarata conforme all'originale in lingua straniera. Per seguire corsi di lingua e cultura italiana è richiesto un titolo finale di studi secondari. In assenza di titolo di studio, la sola Università per Stranieri di Perugia ammette alla frequenza dei corsi, al termine dei quali non rilascia però alcun attestato.

Limiti d'età Il limite d'età per beneficiare della borsa di studio è indicato nei singoli non espressamente stabilito, non possono essere accolte le domande di borsisti che abbiano superato i 38 anni di età.

ISCRIZIONE DEI BORSISTI ALLE ISTITUZIONI PRESCELTE
L'iscrizione vera e propria viene effettuata dall'interessato al suo arrivo in Italia. Per l'iscrizione ai corsi universitari è normalmente richiesta la conoscenza della lingua italiana.